L’importanza del Racconto

Fin da piccoli siamo stati abituati ad emozionarci ascoltando racconti, fiabe, storie, a seguire trame di vite vissute o inventate, ma comunque emozionanti e coinvolgenti, a tal punto da volerle vivere in prima persona. Streghe, cavalieri, principi, principesse, eroi e lupi cattivi, hanno frequentato i sogni di tutti noi, portandoci, anche con il passare degli anni, alla ricerca di nuove emozioni, attraverso il racconto.

Nei primi anni di scuola, studiando la storia del mondo, i suoi scrittori, i suoi scienziati, abbiamo conosciuto tradizioni, storie di battaglie, scoperte emozionanti, e ci siamo identificati con quel condottiero spavaldo, con quello scrittore emozionante, quel ricercatore geniale, perché conoscere e desiderare di vivere, anche noi, quelle sensazioni, quelle situazioni, ha sempre fatto parte dei desideri umani, sempre alla ricerca di nuove emozioni

Il Turista, oggi in maniera particolare, chiede di vivere esattamente i racconti del territorio che và a visitare, che và a scoprire. Vuole emozionarsi attraverso le storie e i personaggi che lo hanno vissuto, lo hanno attraversato. Vuole arricchirsi attraverso le vite e le emozioni che quel territorio ha cresciuto, ha forgiato, che siano vite contadine, poetiche o drammatiche, vere o presunte, leggenda o storia, ma vuole ascoltarne la narrazione.

Ogni valle ha i suoi racconti da offrire ai viaggiatori, e la Valmarecchia non è da meno, con i suoi Castelli, popolati da fantasmi e ricchi di storie cavalleresche, Pievi e Conventi frequentati da Santi dalla vita umile, quanto avventurosa, con i suoi Artisti, Poeti, Maghi e Briganti. Ma molti sono anche le testimonianze di persone comuni, la cui vita è stata attraversata da episodi particolari, guerre, incontri inaspettati, vite normali vissute seguendo antiche tradizioni, e di cui oggi, ne sono custodi importanti.

Chi non vorrebbe conoscere la vita, vera o presunta, di Azzurrina, Paolo e Francesca, il Conte Uguccione, Cagliostro o Sor Nicola Gambetti. A chi non piacerebbe entrare per un attimo nella vita di un raccoglitore di tartufi, di un frate caritatevole, di un eclettico artigiano, di un mugnaio custode della tradizione, o di un avventuroso e instancabile camminatore. Entrare nelle storie raccontate da un piccolo museo, sia che parlino di vita contadina, della natura rigogliosa, di storie drammatiche o di matematiche invenzioni, da dipinti antichi sulle pareti di una chiesa, o luoghi dove la storia, quella con la S maiuscola, si è vissuta davvero.

Palazzi, chiese, fontanili, alberi secolari, borghi disabitati, sentieri avventurosi, tutti hanno una vita da raccontare, alcuni anche più di una. Se poi a queste storie affianchiamo la scoperta di prodotti genuini, le sensazioni che arrivano con la scoperta di gustose golosità, formaggi, salumi, marmellate, profumati mieli o pani fragranti da farine artigianali, il viaggiatore non potrà che sentirsi appagato, carico di storie da ricordare, e da rivivere con la propria fantasia, e sarà sempre pronto a ritornare per scoprirne di nuove.

Impegniamoci dunque, noi in prima persona, abitanti di questa valle fantastica, a riscoprire vecchie leggende, storie ormai seppellite dalla polvere, rinfrescare i ricordi dei nostri anziani, di andare ad indagare nei vecchi libri di storia locale, e riportiamo in vita ciò che avrebbe potuto andare dimenticato. Facciamolo soprattutto per noi, per una nostra crescita personale, e poi, affinché vivano a lungo, condividiamo le, facciamone tesoro comune, affinché, viaggiatori o no, possano raccontarle a loro volta, rendendole immortali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...