Nell’Orto di Tonino

Molto probabilmente, se sei nato nella Romagna Contadina, sei cresciuto a contatto con la terra e le sue tradizioni, non puoi altro che portarti dentro, per tutto il tuo percorso, un amore intenso per ciò che è genuino, unico, amore per quei sapori che riportano all’infanzia, a rapporti sinceri, al rispetto e all’entusiasmo, che derivano dal contatto con una natura inclusiva e sostenibile, madre e matrigna, come è quella, con cui i contadini, ogni giorno si trovano a vivere.

Se a questo amore poi, aggiungi l’estro e la poesia, e un animo sensibile e visionario, e ti chiami Tonino Guerra, non puoi altro che avere come risultato che “L’orto dei frutti dimenticati”, dove creare un giardino pieno di memorie, sotto forma di peri, meli, albicocchi, roseti, frutti e fiori dalla storia antica, che sa’ appunto di tradizione, di sapori legati alla terra e al sudore, di una sostenibilità ambientale che si è persa negli anni, di regole e tempi che le colture moderne hanno fagocitato, ma che per fortuna, non sono andati del tutto persi per sempre.

In un tempo, come quello attuale, dove si è tornati a mettere il rispetto per la Natura in primo piano, dove si ritorna a coltivare in maniera sostenibile, dove ti torna a ricercare le antiche varietà di frutta e verdura, quelle autoctone, non invasive, quelle che magari producono meno, all’occhio non sono perfette, ma che regalano sapori unici e benefici per la salute, ecco che le “visioni” di Tonino Guerra tornano centrali. A Pennabilli, sua ultima dimora, partendo proprio da questo gioiello di ecosostenibilità gastronomica, hanno creato la Manifestazione “I Frutti Antichi si incontrano a Pennabilli”, e nel prossimo weekend del 25/26 Settembre, durante la 14° edizione, propongono una serie di attività da non perdere.

Incontri, mercato delle piante e dei frutti, prodotti artigianali, seminari, che quest’anno saranno indirizzati come finalità al restauro di una delle opere di maggior prestigio, che il Maestro ha creato in Valmarecchia, ovvero il “Giardino Pietrificato” di Bascio, 7 tappeti dedicati ad altrettante figure importanti per il territorio, restauro che si vorrebbe completare per il 16 Marzo 2022, giorno del compleanno del Poeta, del quale proprio nel 2022, ed esattamente il 21 Marzo, ricade il decennale della morte.

Pertanto sapete quale gita fuori porta fare nel prossimo weekend, una meta che racchiude Storia, Natura e Cultura, specchio di una valle secolare, com’è la Valmarecchia, una valle che sa’ restituire bellezza e bontà, emozioni e una sana visione del futuro, un insieme di cose che non si possono davvero ignorare, e allora … vi aspettiamo a Pennabilli !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...