Bagno di Romagna, non solo terme.

Nel cuore appenninico della Provincia di Forlì-Cesena, a pochi chilometri dal confine con la Valmarecchia, c’è un Borgo dalla storia millenaria, rinomato per i suoi Bagni Termali, che da sempre soddisfano le esigenze di chi li visita. Questo Borgo, si chiama Bagno di Romagna, una Romagna che qui è anche molto Toscana, per la vicinanza con la Regione Medicea, di cui si sente molto l’influenza. Conoscevo già Bagno perchè in passato avevo avuto modo di visitarla, e perchè è adiacente a San Piero in Bagno, altro Borgo della mia giovinezza. Ricordavo la bella piazza e il Palazzo Medievale del Capitano, ma oggi non ero qui per ammirare le sue bellezze storiche ma per degustare.

La mia prima tappa è stata la visita di un negozietto piccolo piccolo, con un caminetto al suo interno, cosa che mi ha lasciato piacevolmente stupito, perchè, fra quelle quattro mura da dove ti aspetti che da un momento all’altro faccia capolino Harry Potter, ogni parete era piena di dolcezza, dolcezza dappertutto, dolcezza sotto ogni forma, dolcezze inaspettate, dolcezze tradizionali e in mezzo a tutto quel dolce, un signore, che sotto la mascherina, lasciava intravedere una timidezza quasi infantile. Le dolcezze di cui vi parlo sono quelle più classiche e antiche, ovvero quelle del Miele, si perchè le dolcezze altro non erano che tutti i preziosissimi prodotti dell’APICOLTURA PRIMITIVO.

Mieli, Cioccolate, Liquori, Cosmetici, Energizzanti, e chi più ne ha più ne metta, sembrava davvero il negozio che tutti, da bambini, abbiamo sognato, ogni centimetro quadrato davanti agli occhi era coperto da dolcezza. Gianni, ovvero il Gran Maestro di Dolcezza (come mi piace definirlo), un pò alla volta mi ha fatto entrare in quel mondo, dove il Miele la faceva da padrone, e dove mani sapienti, avevano saputo trasformarlo in mille altri prodotti, come Liquori, dove si poteva gustare l’energia del Vov arricchita di Pappa Reale, ma anche Cioccolate, in stecca, al latte o fondenti, che oltre alle formulazioni classiche, sempre usando come basi i semi di cacao e il miele, avevano saputo impastarli con ingredienti insoliti come ad esempio il Farro o la Liquerizia, ma anche più usuali come il Pistacchio o le Nocciole. Poi c’erano le Creme di cioccolato, Bianco, Fondente, al Latte e Extrafondente. Cioccolato sotto forma di Lecca Lecca, Praline classiche o che ricopre gustosi chicchi di caffè, cioccolato sempre accompagnato alla genuinità del Miele

Naturalmente poi c’era il Miele, e poi il Propoli, la Pappa Reale, il Polline, ma anche Mieli Energizzanti, ideali per gli sportivi, dove insieme al Miele trovi, Papa Reale, Propoli e Ginseng, e poi ancora Miele ed Eucalipto per chi ha problemi di respirazione, oppure Miele e bacche di Mirtillo per chi ha problemi di microcircolo o alla vista. Già soltanto questo mi sarebbe bastato per ubriacarmi di dolcezza.

Qui, come Gianni mi ha spiegato, da sempre si prende il dolce frutto del lavoro millenario e perpetuo delle Api, e lo si propone sotto molteplici forme, ma non solo il miele, anche tutti i prodotti sani e genuini della natura, come l’Aloe, il Ginepro, la Gramigna, il Sambuco, e ne hanno fatto prodotti come Tisane Rilassanti, Drenanti o Tonico-Stimolanti. Poi, come chi sà cosa vende e aspetta di vedere le tue estasiate reazioni, Gianni mi propone i liquori, fatti tutti con prodotti naturali, e quindi assaggi la Liquerizia, gustorissima, densa, davvero molto diversa da quelle che si trovano di solito in commercio, poi il liquore al Caffè, dove il caffè c’è e si sente, il liquore energizzante Vov più Pappa Reale, ideale per gli sportivi, e per finire l’amaro alle erbe, che tu ti aspetti amaro, come il nome, ed invece è piacevolmente dolciastro, tanto da farne volendo anche un aperitivo. Come dicevo prima, una volta che si è qui dentro si ha davvero voglia di non uscirne più, anche perchè si rimane affascinati dai racconti e dalle spiegazioni sugli ingredienti e sulla lavorazione che Gianni, con immensa passione, regala agli avventori.

Credetemi, sembra davvero che da un momento all’altro debbano sbucare fuori, dalla porta segreta o dallo specchio nel caminetto, Willy Wonka o Harry Potter. Un esperienza che consiglio vivamente a tutti coloro che amano prodotti Naturali, Genuini, la cui lavorazione rispetta il Pianeta e le sue piccole guardiane della sua salute, e che si vogliano perdere in dolci combinazioni a non finire. Inoltre, Gianni è amico del Re degli Gnomi di Bagno di Romagna.

La mia meravigliosa giornata è poi proseguita con l’incontro di uno Chef davvero unico, uno chef che è anche artista, o forse un artista che è anche chef, l’unica sola cosa che però ho capito subito, e che il suo locale HOSTERIA VOLANTE, si chiama così perchè al suo interno si vola, e credetemi sulla parola. Si vola con la fantasia, perchè puoi trovare al suo interno le opere pittoriche che lo Chef Antonio Montanari, ha dipinto, portando sulle tele tutto il suo amore per la regina dei fiori: la Rosa. Poi si vola con il gusto, grazie a piatti a base di funghi e tartufo, che sapientemente incorniciano la pasta fatta in casa, o meglio al tavolo, visto che la sfoglina le prepara davvero a pochi centimetri dai tavoli, occupati dai clienti, che fanno volare le papille gustative, oltre che allo sguardo, per i piatti sapientemente composti. Particolarità di questo ristorante sono i petali di rosa, che puoi trovare nei Ravioli, nei Grissini, e in tutti i piatti che lo Chef propone, con un’originalità davvero unica. Poi si vola con l’aiuto di piccoli ometti dal buffo berretto a punta, si perchè subito accanto al Ristorante puoi trovare il SENTIERO DEGLI GNOMI, un simpatico percorso didattico e molto fantasioso che si può fare, sia prima di assaggiare le prelibatezze dello Chef Antonio, oppure dopo. Inoltre all’interno del ristorante si possono ammirare opere artigianali davvero uniche, originali, provenienti dalla Bottega di Janduia, ovvero dalle sapienti mani di Marcello Detti, che da Trombe e Tromboni ormai giunti alla fine del loro utilizzo classico, ricava lampade, soprammobili e anche diffusori di suono, utilizzando gli strumenti per propagare meglio ciò che esce dal nostro cellulare, con un effetto “altoparlante” davvero originalissimo.

Ora, è importante sapere anche che, grazie ad una visione imprenditoriale eccellente, l’Azienda GM COMUNICAZIONI (dei fratelli Giovanni e Marco Sciscione), la fonte del mio invito a Bagno di Romagna, dal Lazio è venuta fino nel cuore termale romagnolo, per rilanciarne il territorio, i suoi prodotti e l’offerta turistica, puntando proprio sulle sue eccellenze come l’Apicoltura Primitivo, l’Hotel LA PACE, con l’Hosteria Volante e l’Hotel TIGLIO, diretti dallo sguardo attento del Direttore Stefano Sarcina Staffa.

GM COMUNICAZIONI, che oltre a decine di Canali Regionali, sul Digitale Terrestre del Nord Italia, gestisce anche importanti canali TV Nazionali come Alice e Marco Polo (canale 65 digitale terrestre), SportItalia (canale 60), Gm24 (canale 37).

Insomma, quel Borgo che pensavo di conoscere mi ha riservato una miriade di sorprese, piacevolissime, dolcissime, cariche di fantasia e di originalità. Per chi volesse vivere un’esperienza unica davvero, una visita a queste specialità la consiglio, perché di dolcezza nella vita non c’è ne mai abbastanza !!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...