Il silenzio e la bellezza

Località. Sassoni

Partendo da questo articolo, voglio accompagnarvi lungo sentieri che, se vorrete percorrerli, vi porteranno a vivere belle giornate a contatto con una natura rigogliosa. Incontreremo non solo alberi, panorami, sentieri, ma anche Cultura, Storia, Religione, entreremo in contatto con un territorio che ha tante storie da raccontare. Ho deciso di iniziare da uno di quelli che mi ha emozionato maggiormente. Si tratta del sentiero N° 029, di “Fumaiolo Sentieri”, sul Monte Fumaiolo, a 1300 MT. circa, a pochi chilometri dalla Sorgente del Fiume Tevere, che parte dalla località “Sassoni” e che porta al “Rifugio Giuseppe”. Poco dopo aver lasciato la strada principale, ci si addentra in bosco di Querce, Faggi, affiancato da verdi spazi verdi e grossi massi e ad un tratto ecco spalancarsi un bel prato, alla cui base troviamo il Rifugio Moia, con un bel punto ristoro fra giovani Faggi che offrono ombra e fresco nei periodi estivi. Qui gli alberi circondano questo spazio verde, come fossero una corona, donandogli un colpo d’occhio emozionante. Proseguendo, dopo pochi passi, ci si addentra nel bosco di Faggi, e si viene circondati da una silenziosa bellezza, lungo un sentiero interrotto da piccoli ruscelli e Fonti, con la sensazione ad ogni passo di essere “spiati” ma accompagnati solo dal rumore delle fronde e dal rumore dei nostri passi. Ovunque ci si rivolga con lo sguardo si incontrano alberi dall’alto fusto, giochi di luce e tanta rigogliosa Natura. Durante questa passeggiata ci si può rigenerare, respirare profondamente e fare parte di un luogo unico, che chiede rispetto offrendo aria salubre, serenità, e tanta pace. Dopo circa 45 minuti ecco il Rifugio Giuseppe, un ristoro costruito nel 1972, aperto solo nei week-end, munito di ampio spazio dove consumare pasti al sacco o semplicemente godersi la natura. A pochi metri dal rifugio la “Fonte Mario” con la sua fresca acqua. Se ci si ferma un attimo, seduti nel silenzio, alzando la testa si può notare la cupola verde delle alte fronde dei Faggi, che ci abbracciano, come a volerci proteggere, e tutto attorno un gioco di luci e ombre, che il sole ci regala giocando con rami e foglie. Respirando profondamente, sentirete dentro di voi un’energia e una vitalità speciale, vi sentirete ricaricati e una cosa sola con la meraviglia e la pace che vi circondano. Non andreste più via da lì. Da questo punto volendo, si possono raggiungere altri luoghi affascinanti, come le “Ripe della Moia”, il “Faggio Scritto”, e il “Rifugio Biancaneve”, sulla sommità del Fumaiolo, dove si può gustare una cucina genuina, fatta con ingredienti a Km. Zero. Dopo aver ricaricato le nostre forze, fisiche e “spirituali”, e aver dato un ultimo sguardo a questo paradiso, riprendiamo la strada verso casa, e girandovi verso il Rifugio, vi troverete a pensare “Arrivederci a presto…”, perché questo luogo vi sarà entrato nel cuore, e già solo dopo pochi passi ne sentirete la mancanza. *Foto dell’Autore.

Se vuoi ricevere gratuitamente altre informazioni scrivici a turismietesori@gmail.com e saremo lieti di farti conoscere meglio la Valmarecchia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...